L'ipotiroidismo

 

Notizie generali sulla tiroide

La Tiroide è un organo endocrino a forma di farfalla situato davanti alla trachea, normalmente non visibile. Produce due ormoni -T3 e T4 - che regolano il metabolismo circolando nel sangue dove possono essere misurati. Un terzo ormone prodotto in un'altra ghiandola (l'ipofisi) - il TSH - controlla a sua volta la tiroide e di regola cambia in direzione opposta ai primi due: se T3 e T4 aumentano, il TSH diminuisce (cercando di ridurre l'attività della tiroide) mentre se T3 e T4 diminuiscono il TSH aumenta(cercando di stimolare la tiroidea produrne di più).
Se volessimo fare un paragone esemplificativo, in un'automobile il T3 e T4 rappresentano l'acceleratore e il TSH il piede dell'automobilista; il metabolismo è il numero dei giri del motore.
La tiroide come tutti gli organi può subire alterazioni e malattie, ma fortunatamente quasi senza eccezioni queste sono curabili con le terapie a nostra disposizione.

 


L’IPOTIROIDISMO
Condizione dovuta a diminuita produzione degli ormoni T4 e T3,nonostante il tentativo dell’ipofisi di stimolare la tiroide con un aumento di TSH.
La ghiandola può rispondere con un ingrossamento (gozzo) non sufficiente a garantire un livello adeguato di ormoni oppure può essere atrofica.
I sintomi dell'ipotiroidismo sono dovuti al rallentamento del metabolismo e sono rappresentati principalmente da pelle secca, stanchezza, eccessiva sonnolenza,abbassamento della voce, stitichezza, irregolarità delle mestruazioni,rallentamento del polso e aumento di peso. è da sottolineare che quest'ultimo non è di notevole entità, ma in genere di pochi chilogrammi; l'obesità grave non è mai dovuta esclusivamente a ipotiroidismo.
L'ipotiroidismo è una condizione patologica che danneggia l'organismo e può portare, se non corretta, a gravi complicazioni; in alcuni casi i segni possono essere sfumati,ma non per questo la situazione necessariamente meno grave.
Un discorso a parte deve essere fatto nel caso in cui il T3 e T4 sono normali e il TSH solo leggermente elevato (tra 5 e 10 mU/mL); in questa situazione l'ipotiroidismo è effettivamente estremamente lieve o addirittura solo potenziale, e la necessità di terapia va decisa di volta in volta anche se la maggior parte degli esperti consiglia di effettuare il trattamento sostitutivo.
Il fumo peggiora gli effetti dell’ipotiroidismo.


La terapia dell'ipotiroidismo


La terapia corregge tutti i sintomi dell'ipotiroidismo e tende a ridurre il gozzo se questo è presente.
E' fondamentalmente molto semplice e se attuata correttamente priva di complicazioni e rischi. Si basa infatti sull'assunzione per bocca dell'ormone naturale tiroxina (T4), che viene poi trasformato in parte dall'organismo in T3, in quantità sufficiente a rimpiazzare la produzione mancante. Una volta assunta, la tiroxina (Eutirox ®) si elimina molto lentamente (circa due settimane) per cui la dose può essere presa una sola volta al giorno e, nel caso ci si sia dimenticati, anche in ritardo di molte ore sull'orario stabilito(in genere al mattino prima di colazione).
Non esistono effetti collaterali eccetto raramente mal di testa transitorio nè effetti tossici, a meno che non si assuma una dose eccessiva; in questo caso possono verificarsi sintomi di ipertiroidismo (accelerazione dei battiti cardiaci e palpitazioni, intolleranza al caldo e eccessiva sudorazione, nervosismo e insonnia, perdita di peso e affanno).
Naturalmente, specialmente all'inizio della terapia, vanno fatte analisi di controllo per verificare la dose corretta della tiroxina: il T3, T4 e TSH dovranno essere normali; quest'ultimo sarà la spia più sensibile di eventuali squilibri. Una volta individuata la dose più appropriata, i controlli saranno meno frequenti e di regola solo annuali.
In molti casi l'ipotiroidismo è una condizione permanente e pertanto la terapia va continuata indefinitivamente.
L'Eutiroxpuò essere assunto insieme a qualsiasi altro medicinale, pillola o alimento eccetto antiacidi a base di idrossido di Alluminio [MAALOX e simili], preparati a base di Ferro (FERROGRAD e simili), carbonato di calcio, sucralfato ; la dose può dover essere modificata se durante la terapia sopravviene gravidanza, diarrea prolungata o si inizia una terapia anticoncezionale.
La terapia con Eutirox e’ da considerarsi inappropriata nelle seguenti condizioni in cui il T4 e TSH siano normali: obesita’; mestruazioni irregolari; infertilita’; debolezza cronica. Studi anche recenti hanno mostrato che l’aggiunta di T3 (TITRE) non offre vantaggi rispetto alla monoterapia con T4. Le preparazioni di polvere di tiroide di origine animale andrebbero evitate anche perche’ hanno una concentrazione di ormone attivo piu’ variabile.